Bilancio di sostenibilità

I nostri risultati

Paolo Voltini (Presidente del C.d.A.)

“La crisi sanitaria che ha travolto il mondo dall’inizio di quest’anno ci ha fatto aprire gli occhi sul vero ruolo della società e la condivisione dei valori riapprezzando l’operato del mondo agro-industriale, in cui migliaia di persone col proprio lavoro hanno garantito il sostentamento materiale alle necessità primarie della comunità. Il Consorzio Casalasco, nonostante tutte le difficoltà operative affrontate e superate, non si è mai fermato continuando a perseguire obiettivi di consolidamento della propria leadership in Italia e di crescita a livello mondiale, operando costantemente con ordine e disciplina nel garantire un controllo del rischio, soprattutto a tutela del capitale umano oltre che della redditività delle aziende agricole socie. Ci siamo sempre impegnati nel nostro lavoro, con umiltà ma forti e consapevoli del ruolo sociale ed economico che ricopriamo per il territorio, soprattutto nei momenti difficili come questi.”

Costantino Vaia (Direttore Generale)

"Il 2020 è stato un anno complesso, in cui abbiamo sperimentato la fragilità e il senso di impotenza di un mondo globalizzato, altamente interconnesso, potente e performante dal punto di vista tecnologico, eppure estremamente vulnerabile. In questa situazione di difficoltà la nostra azienda è stata chiamata in primo luogo a mettere in sicurezza il suo personale, ma anche a lavorare senza sosta per non far mancare ai consumatori beni di prima necessità durante il lockdown. Per far fronte a queste esigenze abbiamo cercato di migliorare e di rimodulare la nostra organizzazione con un atteggiamento proattivo basato sulla valorizzazione delle risorse interne; grazie alla nostra capacità di reazione, nonostante le condizioni eccezionali dell’anno appena passato, siamo riusciti a raggiungere traguardi importanti, sia in termini di crescita del volume d’affari che di sviluppo di nuovi prodotti ed innovazione, con un forte presidio dei mercati internazionali che oggi rappresentano i due terzi del nostro fatturato."

Bilancio di sostenibilità 2020

1

Il Consorzio

"Il Consorzio Casalasco è una cooperativa che coltiva, lavora e confeziona pomodoro da industria 100% Made in Italy, e altri prodotti agricoli. Lavoriamo in modo etico e sostenibile lungo tutta la filiera, mettendo a disposizione di consumatori, clienti e marchi un’ampia gamma di prodotti rispettosi della natura e dei suoi tempi, dal seme allo scaffale."

2

Gli Stakeholder del Consorzio

Fra gli stakeholder prioritari appaiono:
I Soci, titolari delle quote ma anche conferenti della materia prima al Consorzio.
Il Personale, dipendenti dell’azienda e altre tipologie di lavoratori (collaboratori, avventizi, stagionali).
I Clienti, suddivisi in consumatori finali del prodotto a marchio e clienti del canale Industriale o Co-manufacturer e Private Label.

3

La Filiera del pomodoro

La configurazione cooperativa del Consorzio, con le aziende agricole socie che rivestono il doppio ruolo di soci proprietari e fornitori della materia prima agricola, consente un livello di controllo e di integrazione fra fase agricola e di trasformazione non riscontrabile nelle filiere industriali. Lo stretto rapporto fra agricoltori e trasformazione fornisce al Consorzio uno strumento molto incisivo che consente di trasferire in modo veloce a tutta la filiera decisioni strategiche relative ai prodotti e alle loro caratteristiche: scelte varietali, trattamenti, parametri qualitativi, ecc. e di implementare requisiti previsti da contratti e capitolati dei Clienti.

4

Lo Scenario e il Valore

Il 2020 è una data che, nella storia dell’umanità, sarà ricordata come l’ “anno della pandemia”. La pandemia ha necessariamente condizionato l’andamento economico e finanziario di numerosi Paesi a partire dagli stili di vita e dai consumi che ha imposto. Nell’ambito food & beverage, si è riscontrata una maggior richiesta di prodotto generalizzata ed omogenea lungo il corso dell’emergenza con valori massimi verso la metà del mese di marzo. I consumi domestici hanno avuto una impennata a inizio febbraio, fino alla prima fase post emergenziale a fine aprile, seguita da un rilevante calo tra giugno e luglio per registrare infine un rialzo con la seconda ondata di contagi da fine settembre in avanti.

5

Le Persone

Con il termine “Personale”, il Consorzio fa riferimento non solo ai dipendenti della società, ma a tutti coloro che, indipendentemente dalla tipologia di contratto che li lega all’azienda, operano per suo conto. Questa nozione “più ampia” del termine indica l’impegno da parte del Consorzio a riconoscere eguali diritti e tutele non solo al numero ristretto dei suoi dipendenti diretti, ma a tutti i lavoratori a cui appalta lo svolgimento di alcuni processi o che assume con contratti flessibili. Il Consorzio riconosce il diritto di essere trattati con giustizia ed equità a tutti i lavoratori che operano per suo conto.

6

La Sostenibilità Ambientale

Il Consorzio Casalasco ha sviluppato e applica un sistema di gestione ambientale per l’individuazione e il controllo degli aspetti ambientali significativi e dei rischi a questi associati, e per assicurare il miglioramento delle sue performance. In quest’ambito sono state definite procedure per monitorare gli impatti ambientali dell’organizzazione con l’obiettivo di ridurli e istruzioni che forniscono al personale interessato le corrette modalità operative per la gestione degli aspetti e degli impatti ambientali connessi all’attività.

40 ANNI DI PASSIONE ED ESPERIENZA

Così siamo diventati il primo gruppo italiano per la produzione e la trasformazione del pomodoro.